Menu di scelta rapida

Dettaglio

Bova Raoul

Raoul Bova

Chi è

Nato a Roma nel 1971 si diploma all'Istituto Magistrale Jean-Jacques Rousseau, si iscrive all'ISEF, ma abbandona gli studi prima della fine dei corsi. Nel frattempo comincia la sua carriera sportiva nella piscina dell'Aurelia Nuoto vincendo, a 15 anni, il campionato italiano giovanile nei 100 metri dorso. La carriera sportiva si rivela, però, avara di successi, spingendolo ad abbandonare l'agonismo.
La sua carriera televisiva inizia nel 1991 con delle piccole comparse, fino al suo primo ruolo da protagonista nel 1993 di Carlo Vanzina, Piccolo grande amore. Nel 1996 è protagonista del cult poliziesco diretto da Claudio Fragasso Palermo Milano solo andata, in cui ha ruolo del commissario "Nino Di Venanzio" e con il quale ottiene grande popolarità e successo a livello nazionale e internazionale e del film La lupa, tratto dall'omonima novella di Giovanni Verga e diretto da Gabriele Lavia. Interpreta poi il ruolo del vice commissario Breda nella fiction La piovra 7 - Indagine sulla morte del commissario Cattani, e successivamente quella del capitano dei carabinieri Roberto Di Stefano, detto Ultimo nell'omonima miniserie televisiva del 1998 e nel sequel Ultimo - La sfida del 1999. Nel 2001 è protagonista dello sceneggiato Il Testimone, e partecipa al film di Pupi Avati I cavalieri che fecero l'impresa.
Nel 2007 esce in Italia il film Io, l'altro, di cui è attore e produttore. Nell'autunno dello stesso anno lo ritroviamo al cinema nel sequel di Claudio Fragasso Milano Palermo - Il ritorno. Nel gennaio 2008 esce il film Scusa ma ti chiamo amore, dove è protagonista per la regia di Federico Moccia. Nello stesso anno prende parte al film diretto da Giuseppe Tornatore, Baarìa, nelle sale nel settembre del 2009.
Nel 2007 ha partecipato, insieme ad altri personaggi tra cui Roberto Benigni e Francesco Totti, al calendario dell'Associazione Italiana Persone Down (AIPD) posando in coppia con giovani persone down. Raoul Bova è stato più volte presente ai Derby del cuore giocati tra Roma e Lazio e alla Partita del cuore, in favore di diversi enti benefici e associazioni di volontariato. Insieme con il capitano Ultimo ha creato la Fondazione Capitano Ultimo Onlus in favore del Parco della Mistica, con lo scopo di contrastare l'attività della criminalità organizzata e la promozione della legalità. Il 15 ottobre 2010 Raoul Bova è stato nominato Ambasciatore di buona volontà dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO). Dopo il terremoto di Amatrice del 2016, contribuisce attivamente alla raccolta fondi per il nuovo Centro Polifunzionale della cittadina - che prevede Sala teatro, auditorium e presidio socio-sanitario - organizzando anche una partita benefica della Nazionale Cantanti a Rieti. Ambasciatore della Croce Rossa Italiana, nell'aprile del 2020 mette a disposizione dei volontari la sua masseria di Montalbano (Fasano) nel pieno dell'emergenza COVID-19.
Attualmente prosegue la sua carriera di attore interpretando svariati ruoli.

Ultimi titoli

Le regole dell'acqua. Il nuoto e la vita (Rizzoli, 2020)

Appuntamenti

logo Comune di Cuneo logo Provincia logo Regione